Cucina per normodotate

#Cucinapernormodotate presenta: il mattino ha gli scones in bocca.

Amiche provette cuciniere, regine del fornello e padrone indiscusse del forno ventilato, oggi vi racconto come ho preparato gli scones. Che sono gli scones direte voi? Sono dei dolcetti ma neanche tanto dolci britannici: dei paninetti morbidi che potete farcire a piacere. Come si fanno? Mò ve lo dico.

Ingredienti

220 g di farina

50 g di burro

150 ml di latte

1 bustina di lievito per dolci

un pizzico di sale

5 g di zucchero

Prendete la farina e scatafottetela su una spianatoia oppure in una coppa, come vi viene più comodo. Aggiungete lo zucchero, il lievito, il sale ed infine il burro ammorbidito che avrete tenuto fuori dal frigo. Lavorate il tutto con le mani e poi aggiungete il latte poco a poco. L’impasto dovrebbe risultare morbido ed un pochino appiccicoso. Dopodiché, prendete la pallotta, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela a riposare in frigo per mezz’ora. Nel frattempo visto che non avete niente da fare mi permetto di consigliarvi un libro bellissimo da regalare a Natale o anche tutto l’anno, ché delle cose belle bisogna godere sempre. Si tratta de “Il dono dei magi” di O. Henry con le illustrazioni della bravissima Ofra Amit per Orecchio Acerbo.

dono_ Qui, in breve, la trama.

“Il droghiere, il fruttivendolo, il macellaio la conoscono bene Della: sempre pronta a tirare sul prezzo. No, non è taccagna, vuole solo risparmiare per fare un bel regalo al suo Jim per Natale. Ma l’aumento dell’affitto, della luce, del gas e lo stipendio sempre più basso hanno bruciato tutti i risparmi. Al dono però -una catenella di platino per l’orologio da tasca dal quale Jim mai si separerebbe- non vuole rinunciare. E così decide di vendere i lunghi capelli, suo orgoglio e unico patrimonio. Poi attende titubante l’arrivo di Jim. Teme di non piacergli coi capelli corti. La porta si apre, lui entra e la fissa, sconcertato. Sguardi silenziosi, parole interrogative e imbarazzate. Per spiegare il suo stupore, Jim invita Della ad aprire il pacchetto che le ha portato. All’interno la parure di pettini che lei sogna da sempre. Commozione, baci e abbracci. Poi Della si riprende e, felice e orgogliosa, porge a Jim il suo di regalo, la catenella per l’orologio. Quell’orologio che Jim ha venduto per poter comprare i pettini. Due rinunce, due doni. Per sé, per l’altro.”

il-dono-dei-magi-1   il-dono-dei-magi-3

Mò ditemi che non vi è venuta voglia di farvi i capelli verdi. Tornando ai nostri scones: stendete l’impasto con un mattarello e ricavatene dei dischi, magari usando delle formine per biscotti. Per renderli più somiglianti alla versione originale, potete anche semplicemente tagliarli con le mani e farne delle piccole pagnotte. Infornate a 180° (ventilato) per 15 minuti. Sono buonissimi farciti con burro e marmellata o con la Nutella o con qualcosa di salato, accompagnati al tè o al latte e caffè del mattino. Insomma, magnateveli come ve pare. I miei sono riusciti più o meno così.

scones Ciao a tutti, ci metteremo a dieta dopo le feste.

Annunci

One thought on “#Cucinapernormodotate presenta: il mattino ha gli scones in bocca.

Dai, dicci un fatto pure tu! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...