è per lavoro

Digital Pr, Mazzo, zero fuffa: cose che faccio di sabato.

Ormai lo sapete (quasi) tutti: da un anno e un po’ sono la ragazza dal capello viola di RiccioCapriccio, gli ecoparrucchieri più fichi di Roma. Curo la comunicazione, digitale e non, organizzo eventi, cerco di restare informata sulle ultime novità e mi faccio colorare i capelli come se non ci fosse un domani.

Sono sempre alla ricerca di attività che mi aiutino a migliorare nel lavoro, che mi facciano capire se la direzione che ho preso è quella giusta o se me la racconto soltanto.

Per questo ho deciso di iscrivermi al corso di Digital Pr di Mariachiara Montera (chi è? chi non è? Tutti i fatti qui) che si è tenuto sabato presso l’Hub Impact a San Lorenzo.

Il punto è questo: quando leggo di corsi dedicati al mondo dell’Internét, dei social, dei blog automaticamente penso: FUFFA. Ho sempre il timore che siano egoriferiti e poco funzionali per chi li frequenta o che parlino di argomenti lunari che ti fanno pensare: ok, ma io con ‘sta roba che ci faccio? Come la applico al mio lavoro?

Con Mariachiara è stato diverso. Mo’ vi spiego perché, sempre secondo me.

a) E’ una donna (so che farà meglio di un uomo, ormai è una certezza), è preparata, parla in modo chiaro e comprensibile, ha un’esperienza VERA. Ho il mio bel quadernetto con le goccioline colorate di Tiger a confermarlo: ho preso un sacco di appunti, ho potuto verificare attraverso esempi reali che determinate strategie funzionano, che i contenuti studiati e scritti come dio comanda funzionano sempre. Che bisogna avere tanta, taaaaanta pazienza.

b) Ho potuto parlare con altre donne che fanno il mio stesso lavoro. Anche se in ambiti diversi, le difficoltà sono comuni. Ho scoperto blog e attività che non conoscevo, ho svelato le mie. Ho capito che avere il cervello in pappa e un sacco di dubbi è una cosa normale.

c) Le pause. Le pause con le femmine sono diverse: coi maschi potete parlare di capelli, di trucchi, di unguenti miracolosi senza perdere un grammo della vostra dignità? No. Ecco perché gli uomini non sono carini e coccolosi come noi.

d) Il catering del corso (il catering, capite? non abbiamo solo babbiato, abbiamo MANGIATO) è stato curato da Mazzo, il posto dove ho consumato la cena migliore della mia vita.

e) Non ho scattato nemmeno una foto, non ho postato nulla, non ho instagrammato quella carrot cake che se ci penso piango ancora di gioia. Ho interagito. Ho aperto la boccuccia, ho messo da parte la timidezza, ho accettato complimenti, ne ho fatti. Ho posto domande, ho ricevuto risposte.

f) Chi dice che le femmine non sanno fare squadra si sbaglia di grosso.

Alla fine del corso, tornando a casa, mi sono sentita più leggera. Ho capito che farsi schiacciare dalle difficoltà non serve niente.

Stamattina ho aperto l’agenda, ho guardato la lista di cose da fare, non ho pianto. Ho voltato pagina e ho scritto tutto quello che mi veniva in mente, tutte le sensazioni che ho provato nell’ultima settimana. Sono affiorate un sacco di idee nuove e soluzioni rispetto a cose che avevo accantonato per paura. Ho fatto pulizia, cancellato e riscritto, ho chiarito finalmente a me stessa cosa voglio fare e come lo voglio fare.

Durerà? Non lo so. Intanto sigarette e Russian Red sono qui vicino a me.

scarpe

 

Annunci

One thought on “Digital Pr, Mazzo, zero fuffa: cose che faccio di sabato.

Dai, dicci un fatto pure tu! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...