Cose da femmine

Prima di tutto le sopracciglia.

Io quand’ero giovane ma che dico giovane, GIOVANISSIMA, ci avevo le sopracciglia uguali a quelle di Marrabbio di Kiss Me Licia.

Cespugliose, coi peli in mezzo che si univano a fare tipo una coroncina, una selva inguardabile su una con la pelle bianco latte.

E insomma, io non me ne crucciavo, ero GIOVANISSIMA come dicevo poc’anzi e ignoravo, ignoravo quanto quei bulbi piliferi irrorati dal potentissimo fertilizzante della pubertà influissero sulla buona riuscita dei miei rapporti sociali.

Mia madre, la maledetta donna che mi ha messo al mondo e che non conosce l’esistenza dei peli superflui, non si preoccupava affatto di darmi delucidazioni. Se solo mi avesse lanciato al volo una pinzetta, se solo avesse provato a dirmi: Uè Frida Kahlo vieni qua ammmamma, ma niente.

Meno male che ci stava il Cioè e il manuale di Candy Candy a dirmi cosa fare.

Così un bel giorno, dopo aver ravanato nel beauty case di una cugina più grande, ho trovato l’oggetto del mio desiderio. E ho cominciato a decespugliare con il risultato di diventare una Marlene Dietrich dei poverissimi con le gambe corte.

Da quell’errore ho imparato molto, moltissimo. Da quell’errore ho imparato l’ossessione.

Sono ossessionata dalle sopracciglia. Le mie e poi quelle di tutti gli altri. Sono la prima cosa che guardo in una persona dopo i capelli: le sopracciglia. E quello che vedo mi delude quasi sempre.

Quando conosco persone nuove che potenzialmente potrebbero diventare le mie migliori amiche e hanno le sopracciglia brutte, beh, quelle persone smettono subito di piacermi.

Già vi sento: eh, ma che superficialona, stai a guardà er pelo. Sì.

Non puoi pensare di andare in giro con delle brutte sopracciglia e farla franca. Perché, persona che leggi, le sopracciglia dicono moltissimo di te.

Non hanno il solo scopo di trattenere polvere e sudore, di permetterti di avere un’espressione. Le sopracciglia incorniciano i tuoi occhi e i tuoi pensieri. Davvero credi che non siano importanti?

Un’amica mia, tale Lena Dunham, nel suo Non sono quel tipo di ragazza, dice:

Arcata sopraccigliare debole, presentazione debole. E’ come avere la stretta di mano moscia, ma peggio perché ce l’hai proprio sulla faccia.

Riflettiamo. Quante volte ci siamo strappate le sopracciglia a cazzo? Quanti maschi abbiamo rifiutato perché troppo amici di un’estetista del Tufello? Quante volte abbiamo pensato al rasoio come soluzione definitiva?

Oggi, con l’aiuto delle illustrazioni realizzate per questo post dalla valentissima Claudia Iannicello, vedremo quali sono le sopracciglia da evitare.

In ogni caso, sentite ammé: trovata una professionista che ha capito esattamente qual è la forma adatta al vostro viso, non la mollate più.

#1: Le Anna Tatangelo style

eyebrows01

Vanno bene solo se avete gli occhi piccoli piccoli e il viso snello. O se siete Marlene Dietrich. In ogni caso, non spuntatele come se non ci fosse un domani perché non è bello avere sulla faccia due lombrichi che si rincorrono. Dosate santa maria, dosate.

#2 Le Vorrei ma non posso

eyebrows03

La forma è bella, vi dona ma siccome non sapete stare ferme con le mano, vi siete lanciate in uno spelacchiamento a cazzo e mo’ piangete perché senza la matita siete piene di buchi, che si vedono oh, si vedono da lontano perché voi quando fate le cose vi impegnate. E le stronze sopracciglia amiche mie, non ricrescono dove vorreste, purtroppo. Quindi olio di ricino a manetta e molti ceri accesi in onore di Padre Pio che, mi pare evidente, sia da eleggere a protettore dei bulbi piliferi intristiti.

#3 Le Cara Delevingne style

eyebrows02

Parliamone. Qui siamo di fronte ad una tipologia di sopracciglia per cui non solo conta la forma degli occhi (grandi e bellissimi) e del viso (dai tratti decisi) ma soprattutto la personalità. Se siete timide, se camminate tutto il tempo guardandovi le scarpe, se quando parlate con una persona nuova morite dentro, ecco, lasciate perdere. Non badate alla commessa di Sephora che vi urla: MA SONO COOOOOOOL!, lasciate perdere i tutorial di youtube e i mini video su instagram, le cere, i correttori. Procuratevi prima una personalità.

#4 Le tatuate (o quelle completamente disegnate con la matita)

eyebrows04

Cioè, io capisco tutto, veramente. Però, perdiana.

Tatuaggi e matite nere quando siete bionde, forme improbabili, fronti non pervenute e abbinamenti con ombretti perlati azzurri: NO.

Se proprio avete deciso di farvele tatuare oh, andate sul sicuro, fate ricerche, disegni, schemi, piani per la conquista dell’universo, non lasciatevi andare, perché quelle cose sbilenche ve le porterete a vita sulla faccia, a vita, capito? Io non voglio più essere spaventata, io voglio capire se state scherzando oppure no. Io voglio ricordarvi che una di noi ce l’ha fatta, io voglio ricordarvi un nome, Mina.

Amiche, amici maschi che pure voi con le sopracciglia non vi tenete, fatevi un esame di coscienza. Respirate a fondo, accannate il fai da te e se vi prudono le mani, provate con lo spritz.

 

[Ma quanto è brava Claudia? Eh? Eh? Eh?]

Annunci

12 thoughts on “Prima di tutto le sopracciglia.

    1. Anche io quando ero ‘giovanissima e inesperta’ ho fatto un danno. Avevo non un lombrichino, ma uno sputo più lungo e uno più corto. Si diamine erano diverse ! Adesso, solo dopo 6 anni, cominciano a piacermi e ad essere uguali, ma hanno comunque buchini qua e la. Se solo potessi tornare indietro…

  1. Ecco perchè guardavi così male le mie orribili sopracciglia (un mix tra la 2 e la 3) 😢😂😂
    Ma io ho paura degli estetisti, è più forte di me.
    Anch’io da ragazzina ero Frida Kalho, e la prima volta ci sono andata giù di lametta. Sono andata in giro per settimane col sopracciglio dx a metà…

  2. AI LOV IU.
    Le mie prime sopracciglia da sole mi hanno trasformata per settimane in un Picasso.
    Ora vorrei essere khaleesi, ma ovviamente mi accontento di essere me medesima (anche perché con Mother of Eyebrows condivido, se va bene, solo la passione per gli gnocconi tamarroni)

  3. prima, molto prima che cara delevigne le rendesse cool, io onoravo con orgoglio le mie sopracciglia piene di personalità. almeno loro ce l’avevano.
    e ora le estetiste, quelle stesse che prima mi dicevano “dai, una sistematina, diamogli un po’ di forma”, eccole adesso a dirmi “ma sei pazza??? non le toccare!! sono perfetteeeee”
    tzè.
    (scattato subito il like a claudia)

Dai, dicci un fatto pure tu! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...